Dopo> 1 milione di miglia aeree, ho preso il controllo

Sono stato nel settore tecnologico dal 1983, in realtà, dal 1983, mi occupavo di tecnologia e programmazione molto prima, ma quando conto gli anni in cui sono stato nel settore ho iniziato nel 1983. Vendevo computer in un negozio chiamato ComputerLand , Negozio n. 11.

Ero abbastanza giovane, ma il direttore delle vendite ha colto l’occasione per me perché ha visto “qualcosa di speciale” in me, ha detto. Mi ha detto di essere preparato per un discreto successo, dato che “lavorerai nel reparto vendite e saluterai i clienti che entrano nello spazio commerciale.” Avevo sentito gli altri rappresentanti delle vendite parlare di “account aziendali”, quindi gli ho chiesto di “Conti aziendali” e ha detto, “oh, non avrai mai uno di quelli. Lavora sul pavimento e ti pagheremo $ 50 / settimana contro commissioni. ”

Avevo 16 anni ed ero determinato a guadagnare più di $ 50 a settimana e ottenere un “conto aziendale”. Quando mi sono presentato al lavoro, mi sono presentato al lavoro. Ero vestito con un cappotto sportivo, pantaloni, camicia e cravatta. Non importava se fosse un sabato o un pomeriggio nei giorni feriali, stavo stabilendo il mio marchio, chi sono e come opero.

Passarono settimane e settimane, avevo appena compiuto 17 anni, con nuovi fantasiosi biglietti da visita su cui era stampato il mio nome, David A. Chapa, direttore delle vendite. All’epoca tutti i miei amici mi chiamavano Dave e non avevo alcun problema, ma negli affari volevo essere David, ancora una volta, era il marchio che stavo creando per me stesso. Un sabato, in tarda mattinata, ho salutato un uomo che si avvicinava a ComputerLand e gli ho chiesto come potevo aiutarlo. Ha chiesto informazioni sui computer portatili Compaq.

Mi disse che lavorava per una società di contabilità e che aveva bisogno di una coppia per i suoi ragionieri. Mi è sembrato molto ragionevole, soprattutto da quando ho parlato con un certo numero di CPA che sono venuti al negozio per acquistare un paio di nuovi PC per i loro uffici. Gli dissi che avrei potuto elaborare un preventivo se avesse voluto prendere posto mentre gli facevo qualche domanda in più sulle applicazioni che intendeva usare, ecc., Alle quali accettava. Dopo un rapido incontro di qualificazione con lui, sono stato in grado di mettere insieme una citazione abbastanza convincente per tre PC, incluso il software Lotus 1–2–3 che avrebbe soddisfatto le sue aspettative.

Lo guardò, annuì con la testa e me lo restituì e disse: “Cosa puoi fare sul prezzo se accetto di acquistare 250 unità, seguito da un altro ordine di 250 unità sei mesi dopo?” Lo guardai un un po ‘sbalordito e disse: “vuoi che io cambi le quantità di questa configurazione esatta da una quantità di 3 a una quantità di 250?” Ha detto di sì, e poi ho detto che dovrò lavorare con il mio direttore delle vendite su quei numeri. Ci siamo scambiati i biglietti da visita.

Avevo appena trascorso gli ultimi 90 minuti a parlare con il controller dell’azienda che aveva tutto il potere decisionale per gli acquisti. In modo molto professionale, l’ho ringraziato e ho chiesto se potevo tornare da lui prima di mezzogiorno di lunedì, a cui ha accettato.

Per farla breve, ho chiuso quel conto aziendale, Ernst & Whinney, una delle 8 maggiori società di contabilità. Stavo anche guadagnando ben oltre i $ 50 / settimana che mi avevano promesso. Anch’io sono stato nominato primo commesso nel Midwest.

Un grande bonus, certificato, notorietà e un caso di vino è venuto con il premio. Il mio capo ha conservato il vino, sin da quando ero minorenne, ma ho conservato i soldi e l’ho aggiunto al mio marchio.

Il mio percorso era stato chiarito, sapevo cosa volevo fare della mia vita e avevo un buon senso della direzione che volevo prendere la mia carriera. In un momento in cui i miei amici stavano convincendo i loro genitori ad acquistare loro una nuova auto usata, ero alla concessionaria Chevy a scegliere quale IROC-Z volevo. Questa era la vita.

Avanzamento veloce di 35 anni, oltre 1,5 milioni di miglia aeree, innumerevoli punti hotel e altri punti fedeltà, ho deciso di abbandonare la vita aziendale e concentrarmi sulle cose che mi piacciono di più, innanzitutto la mia famiglia, seguita da, pensata leadership, tecnologie emergenti, protezione dei dati, disaster recovery, strategie di ripresa del business e aiutare i clienti a superare la confusione di informazioni per aiutare a scoprire modi nuovi e creativi per sfruttare la tecnologia e creare valore reale per l’azienda.

Ho lavorato nella protezione dei dati per la maggior parte della mia vita professionale. O ero un amministratore di sistema che gestiva il backup e il ripristino di emergenza o lavoravo per un produttore che aveva una soluzione in questo spazio. Non ho mai lavorato per un’azienda che sentivo di non poter mettere dietro il mio marchio.

Ciò che mi piace di ciò che faccio ora è che riesco a lavorare sia con i clienti che utilizzano soluzioni di protezione dei dati sia con i fornitori che creano queste fantastiche soluzioni. Siamo sia un braccio di consulenza che di abilitazione per il cliente e una società di analisti boutique per i venditori. Posso aiutare con la strategia da entrambe le estremità dello spettro.

Da parte del cliente, mi sto concentrando sul business che stanno cercando di proteggere, non solo sui dati. Posso aiutare i leader IT a cambiare il modo in cui comunicano al consiglio di amministrazione, alla loro leadership e al loro team e aiutano a migliorare il gioco di tutti nel processo. Ho un team di specialisti di DR che sanno come facilitare un seminario di analisi dell’impatto aziendale per scoprire gli elementi critici del business, che possono quindi aiutare il team a creare la strategia e, in definitiva, fornire un piano di DR attuabile al tavolo. Questo è di fondamentale importanza, ma le aziende per cui ho lavorato in passato non si sono concentrate su questo perché non erano affari loro, erano impegnati a vendere software di protezione dei dati, non a costruire strategie incentrate sul business, ma riesco a collaborare con loro ora mentre mi concentro su questa iniziativa.

Così ora, la mia azienda e il mio team riescono a rimanere nel divario per i nostri clienti tra i risultati desiderati e le sfide che affrontano dal punto di vista della ripresa aziendale.

È un bel posto dove stare, se non lo dico io.

Se sei interessato a saperne di più, contattaci, penso che sarai felice di averlo fatto.

David Chapa, http://www.TheCTEGroup.net