Mark e Maven e il futuro delle domande di lavoro

Mark e Maven stanno cambiando la natura delle domande di lavoro con un approccio più umano e più dinamico al curriculum. La tecnologia nel settore delle assunzioni a volte può essere piuttosto scadente, ed Edmundo Rodrigues ritiene che possa essere cambiato in modo da poter applicare ai lavori con tutti i nostri personaggi digitali. In questa conversazione di 30m con Mark e Maven, fondatore e partner Edmundo Rodrigues, Jonathan Holtby dell’HAT esamina come il futuro delle assunzioni sia in dati migliori.

L’HAT sta aumentando il suo giro di folla di £ 500.000. Scopri di più e investi su www.crowdcube.com/hatdex

J: Guten habend Mister Rodrigues. Che cos’è Mark e Maven?

E: Mark and Maven sta assumendo un software che utilizza dati in tempo reale da microserver HAT anziché dati statici da curriculum e applicazioni di lavoro. Quindi un funzionario addetto alle assunzioni presso una società che desidera un nuovo membro del personale tramite Mark e Maven otterrebbe una domanda di lavoro che includa i dati in tempo reale estratti dal CAP del richiedente.

J: Come funziona esattamente?

E: Ecco cosa fanno normalmente le persone in questi giorni quando fanno domanda per un nuovo lavoro. Per prima cosa scoprono il lavoro pubblicato online da qualche parte. Quindi scriveranno un curriculum o una lettera di accompagnamento per quel lavoro e lo invieranno al responsabile delle assunzioni o lo pubblicheranno attraverso il portale delle domande di lavoro di quelle aziende. A volte tali applicazioni vengono create automagicamente, come vedi quando ti candidi per lavori su LinkedIn, e talvolta devi scriverle da zero.

Tutti i documenti che creano questi candidati – curriculum, lettere di presentazione, moduli di domanda e persino il loro profilo LinkedIn, che è una specie di domanda di lavoro – contengono molte informazioni, ma sono statici. E ci sono due problemi principali con i documenti statici: sono difficili da aggiornare e difficili da verificare.

Immagina un curriculum che proviene da un candidato di lavoro di nome Sarah. Sarah si candida a diventare uno sviluppatore della tua azienda e il suo curriculum dice solo due cose: Sarah vive a Londra e il suo ultimo lavoro è stato come ingegnere di sistema presso Blackberry.

Se stai pensando di assumere Sarah e vuoi sapere se Sarah era in realtà un ingegnere di sistema presso Blackberry (e non sta solo dicendo di esserlo), devi chiamare fisicamente qualcuno che era a Blackberry mentre Sarah era lì, o chiedere al loro persona delle risorse umane per confermarlo, o qualcos’altro allo stesso modo, irritantemente difficile.

Ora, immagina di aver ricevuto la domanda di lavoro di Sarah 1 anno fa, e poi qualcosa è successo nel processo di assunzione e stai tornando di nuovo alla sua domanda ora per vedere se è ancora interessata. Tranne ora, non sai se Sarah vive ancora a Londra o se nel frattempo si è trasferita a Istanbul.

Oggi non è possibile per te scoprire le risposte a “dove vive Sarah in questo momento” o “Sarah ha effettivamente lavorato presso Blackberry” proprio da quello che hai di fronte. Dovrai convincere Sarah a presentare una domanda completamente nuova per la prima e chiamare le persone che usano uno stupido telefono per la seconda.


Quei due, semplici problemi esistono per ogni singola domanda di lavoro per quasi ogni singola opportunità di lavoro, in quasi tutte le aziende, in tutto il mondo.

J: Quindi come aiutano Mark e Maven?

E: Sostanzialmente, integriamo ciò che gli utenti forniscono manualmente (in noiosi vecchi dati statici come i curriculum) con informazioni dinamiche e verificabili da un HAT.

Quindi, un candidato che si candida da qualche parte tramite Mark e Maven inserirà un curriculum e una lettera di accompagnamento (o qualsiasi altra cosa il datore di lavoro voglia) nel proprio CAP, e successivamente il datore di lavoro estrarrà tali informazioni dal CAP (normalmente quando sei pronto per fare un giro di controllo dell’applicazione). Questa volta, tuttavia, oltre ai dati di ripresa forniti manualmente, saranno anche in grado di ricevere loro ulteriori dati: come una posizione GPS recente o una verifica che una posizione GPS recente si trovasse all’interno di un certo confine geografico , per esempio.

I dettagli di ciò che ogni datore di lavoro può ottenere insieme ai moduli di domanda standard varia a seconda di ciò che stanno cercando e tutti gli scambi di dati che avvengono sono completamente autorizzati – il candidato che conosce il lavoro sa esattamente cosa viene condiviso su di loro in ogni momento.

J: Quindi ciò di cui stiamo parlando qui si applica ai lavori che usano il tuo “personaggio digitale?”

E: Sì, mi hai tolto le parole dalla bocca. Gli agenti assunti presso le aziende in questi giorni non incontrano mai un candidato umano fino a quando almeno il terzo o il quarto round di riprese riprendono – almeno nelle grandi aziende. Quindi stanno già valutando le personalità digitali dei candidati, non il loro vero io. L’unica domanda è: quanto sono capaci di guardare una rappresentazione digitale di questi candidati?

Pensi che la versione più “migliore” (più accurata, interessante, approfondita o rappresentativa) che puoi creare online sia quella che hai creato con un curriculum o una lettera di presentazione? Ovviamente no. Pezzi di carta in formati 2-3 pagine non possono catturare digitalmente un’intera personalità, né il peso delle nostre realizzazioni.

Cos’altro potrebbe essere: un profilo social? Può essere. I datori di lavoro vanno spesso su Twitter e Facebook per scoprire nuove cose sui loro candidati. E LinkedIn è la scelta ovvia: è più completa di ogni altra cosa che abbiamo. Ma non è abbastanza LinkedIn non può facilmente parlare di quanto un candidato possa comunicare, quale sia il suo temperamento in condizioni di stress estremo, quanto siano ben sviluppate le sue capacità di scrittura o di codifica o la quantità che le loro reti li supporteranno in una capacità di vendita professionale.

J: Cosa può?

E: La nostra prospettiva in Mark e Maven è che non solo sarà una combinazione di tutti questi diversi tipi di persone digitali che le persone usano per assumere in futuro, ma che sarà anche una diversa combinazione di segnali digitali per datore di lavoro – forse anche per opportunità di lavoro! Avremo bisogno di una migliore rappresentazione di chi siamo online per quello, e Mark e Maven usano gli HAT per creare quella migliore rappresentazione digitale.

J: Ragazzi siete all-in su questa cosa del CAPPELLO. Come mai?

E: Cosa intendi al di là del loro fascino e del loro aspetto affascinante?

J: 😏

E: 😘

J: Intendo perché HATs? Cosa rende più facile per voi ragazzi fare questo con i microserver privati?

E: È una domanda interessante. Per noi, il tuo personaggio digitale è incredibilmente personale. Dovrebbe essere privato. Ma ovviamente dobbiamo essere in grado di negoziare o mostrare agli altri pezzi di quel personaggio in occasioni, come durante l’atto molto intimo di candidarsi per un lavoro. Quindi, come fai a trattare in modo responsabile quella persona molto intima con uno sconosciuto, con dettagli sempre più grandi?

Abbiamo escogitato due modi. Potremmo o costruire un’infrastruttura molto sicura per queste persone digitali complete noi stessi, costruendo un ricco e profondo senso di fiducia con una vasta rete di candidati, e quindi convincerli tutti a collegare tutti i loro dati personali a quell’infrastruttura.

Oppure potremmo semplicemente usare HATs.


Il modo in cui i microservers HAT sono impostati, tutto il duro lavoro di back-end nella configurazione delle API dei dati, della sicurezza e persino di alcune funzionalità di fascia alta come AI, architettura decentralizzata e simili viene curato. Quindi Mark e Maven, per essere competitivi, devono essere incredibili per i personaggi digitali delle nostre persone con i datori di lavoro, altrimenti non saremo pagati. Ma non dobbiamo costruire alcuna infrastruttura di backend complessa e profondamente sicura, perché gli HAT hanno già tutta quella roba lì per noi.

Dobbiamo essere bravi nei nostri lavori, resi migliori da questa compagnia di ingegneri nerd che sono davvero bravi nei loro lavori.

Oh, e come bonus aggiuntivo i nostri utenti arrivano a possedere i propri dati, il che significa che non pensano mai che li stiamo spiando. Ci allinea davvero bene. Mark e Maven e i nostri candidati al lavoro sono dalla “stessa parte” del semplice tentativo di ottenere loro un ottimo lavoro. Non stiamo nemmeno creando segretamente una rete pubblicitaria o spiandoli per i nostri padroni aziendali o altro.

J: Sai che non ho mai incontrato un signore supremo? Mi chiedo come siano di persona.

E: Probabilmente sono davvero carini.

J: Probabilmente hanno tre occhi e piedi palmati. E troppi denti.

E: Probabilmente quello.

J: Forse quello. Quindi stai affrontando questo settore noioso e noioso (scusate le risorse umane) con i dati. Non ti preoccupare mai che tutti si addormentino all’istante ogni volta che parli di ciò che stai cercando di fare?

E: Sai che lo faccio . Per fortuna, assumere le aziende costa centinaia di miliardi di dollari all’anno ed è una delle cose più importanti che debbano mai fare. Oh, e per non parlare del fatto che l’intero settore del reclutamento viene rovesciato da persone che FINALMENTE prestano anche una minima attenzione alla diversità, e il libero professionista che prende il controllo del mondo, e l’IA che uccide tutti gli avvocati e commercialisti, e il ridicolo avvento di cose come contratti intelligenti.

J: Oh giusto. Solo quello.

E: È davvero la fine di un’era nel mondo delle assunzioni. In un modo strano, mi mancherà il curriculum quando alla fine andrà. Assumiamo persone così, per lo più nello stesso processo, da 60 anni? 600?

Ma no – è troppo impersonale, è troppo dispendioso ed è troppo arretrato. Il processo di assunzione ha fatto finta che gli esseri umani siano una serie di caselle di controllo su un pezzo di carta da quando ogni volta perché non hanno mai avuto l’opportunità di apparire più in profondità, fino a quando negli ultimi 20 anni i social media e l’onnipresente connettività hanno capovolto quel tavolo. Ora vogliamo tutti quei benefici senza lo stalking dilagante, e così otteniamo Mark, Maven e il CAPPELLO.

Il processo di assunzione ha sprecato mesi di sforzi per reperire, filtrare, filtrare di nuovo, intervistare, intervistare di nuovo, fare riferimenti e infine selezionare qualcuno (solo per rifare tutto da capo) per anni, perché non hanno mai avuto un modo semplice di renderlo un processo facilmente guidato dai dati. Ora abbiamo richiedenti lavoro che stanno camminando su persone digitali, e lo vogliamo senza la più complicata infrastruttura di sicurezza e API nella tecnologia, e quindi abbiamo Mark, Maven e HAT.

Mi sembra di predicare.

J: Stai bene su una soapbox.

E: Ho sempre un bell’aspetto.

J: Edmundo, i miei più sinceri ringraziamenti per il tuo tempo che ci accompagna attraverso ciò che stai facendo. Dov’è Mark e Maven in questo momento, e cosa farai dopo?

E: Mark e Maven stanno attualmente eseguendo due versioni di prova del suo software applicativo a Cambridge e Londra, con 543 membri della rete combinati in quelle prove. Il nostro prossimo aggiornamento del software – spero che uscirà tra due settimane? – sposterà la maggior parte di quei nodi negli HAT non appena sarà stabile, e poi partiremo per le gare. Faremo il bootstrap il più a lungo possibile, dopo di che cresceremo un Angelo o un Seme e conquisteremo il mondo.

J: Non vedo l’ora.

E: Neanche io.

Edmundo Rodrigues è il cofondatore di Mark e Maven e un partner nella sua rete di assunzioni e venture capital. Fondato nel 2017, Mark e Maven sono in beta attiva con 500 membri della comunità e un membro della HAT Community Foundation nel Regno Unito. Edmundo vive nelle Azzorre, il fortunato b * astard, e visita il Regno Unito e il Canada ogni volta che può.


Informazioni sul CAPPELLO

L’hub di tutte le cose è un modo per possedere i tuoi dati personali. È un microserver – un database, con un cervello di computer – che ti aiuta a memorizzare da solo le informazioni che fornisci ai tuoi calendari, social, media e telefono. Qui, questo video lo spiega meglio di noi .

L’HAT è iniziato alcuni anni fa a Cambridge, in Inghilterra, e ora sta raccogliendo un nuovo round di finanziamenti da parte di utenti Internet appassionati come te. Investi online su www.crowdcube.com/hatde x per soli £ 10. (Come per qualsiasi investimento, il tuo capitale è a rischio).